• Iscriviti via Feed RSS
  • Pagina Facebook di Bambini e Vacanze
  • Bambini e Vacanze su Twitter
  • Bambini e Vacanze su Google Plus
  • Bambini e Vacanze su Pinterest
  • Bambini e Vacanze YouTube

Gite Scolastiche con Bambini in Lombardia: Dove Andare




Vuoi organizzare un viaggio di istruzione o una gita scolastica in Lombardia? Hai bisogno di sapere quali sono i principali luoghi di interesse storico, artistico, culturale e paesaggistico?

Se devi preparare un itinerario didattico e hai necessità di capire quali città lombarde possono essere oggetto del tuo viaggio d'istruzione, questa guida ti sarà d'aiuto.

Oltre a mettere in evidenza le principali aree turistiche, ti può essere d'aiuto anche la mia selezione di fattorie didattiche per bambini in Lombardia. Qui potrai portare i tuoi bambini a trascorrere una giornata immersi in un contesto rurale, per ristabilire il contatto con la natura e con gli animali.

Ti potrà essere di grande aiuto anche sapere quali sono i musei per bambini a Milano e le relative proposte didattiche.

Ecco le principali aree turistiche della Lombardia con i monumenti storici o religiosi da visitare.


Milano



Per visitare Milano, ti consiglio di iniziare dal centro storico dove si trova gran parte del patrimonio artistico-architettonico. Il monumento simbolo della città è sicuramente il Duomo, in stile gotico lombardo, situato nell'omonima piazza. A breve distanza si trova il settecentesco Teatro alla Scala, uno dei teatri lirici più famosi al mondo. A collegare Piazza della Scala e Piazza del Duomo è la Galleria Vittorio Emanuele II, un passaggio coperto con strutture di ferro e vetro a vista. Altro monumento simbolo di Milano è il Castello Sforzesco, originariamente concepito come struttura esclusivamente militare, fu poi ridisegnato come elegante corte per i signori della città.

Più ad est si trovano la Basilica di Sant'Ambrogio, considerata la seconda chiesa più importante della città, e il complesso ospitante la Chiesa di Santa Maria delle Grazie e il Cenacolo Leonardesco, dichiarato patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO.

Allontanandoci progressivamente dal centro troviamo i Navigli che risalgono al 1100 e che verso la fine del 1300 vennero resi navigabili dal Ticino fino al centro di Milano per trasportare il marmo che servì alla costruzione del Duomo. Oggi il Naviglio Grande e il Naviglio Pavese, che collega Milano a Pavia, sono alcuni dei luoghi più suggestivi di Milano, costeggiati da vecchie e caratteristiche "case di ringhiera", i circoli, le trattorie, gli studi dei pittori.

Altro sito di notevole interesse artistico è il Cimitero Monumentale, che ospita le tombe dei cittadini milanesi più illustri. La città inoltre è ricca di musei e gallerie d'arte, puoi leggerti l'elenco dei musei per bambini a Milano con relativa descrizione e con le attività dedicate ai bambini e alle scuole.


Bergamo



Bergamo è divisa in due parti distinte, la Città Alta, il centro storico cinto da mura, e la Città Bassa, la parte moderna. Bergamo Alta è una città medioevale, e la sua parte più conosciuta e frequentata è Piazza Vecchia, con la fontana Contarini, il Palazzo della Ragione, la Torre civica (detta il Campanone). Sul lato sud di Piazza Vecchia si trovano il Duomo, la Cappella Colleoni e la basilica di Santa Maria Maggiore che ospita la tomba del musicista Gaetano Donizetti.


La riviera del Garda bresciano



Sulla penisola che divide il lago in due parti sorge l'antica cittadella Sirmio Mansio, dove sono conservati i resti della villa romana, meglio nota come le "Grotte di Catullo". A pochissimi chilometri si incontra Sirmione, il cui centro storico sorge su una penisola che divide il basso Lago di Garda. Questa bellissima cittadina è dominata dal Castello Scaligero, uno dei più imponenti castelli dell'Italia settentrionale che risale al XIII secolo. Gardone Riviera, conosciuto per la particolarità del Vittoriale degli Italiani, una struttura monumentale voluta dal poeta Gabriele D'Annunzio per celebrare i caduti della patria.


Il Lago di Como



Il Lario, più comunemente conosciuto come lago di Como, ricade nei territori di comuni appartenenti alle province di Como e Lecco. Lungo le rive del lago, in special modo da Cernobbio a Gravedona e a Bellagio, il paesaggio è caratterizzato da bellissime ville con parchi ricchi di fiori e rare piante esotiche. Tra queste spiccano Villa Passalacqua di Moltrasio e Villa d'Este di Cernobbio, oggi adattata a sontuoso albergo con un magnifico parco.

Villa Carlotta, a Tremezzo, è nota per i capolavori artistici e le attrattive naturali del suo giardino botanico.

Il ramo di Lecco, invece, offre panorami più aspri e suggestivi: gli stretti percorsi soprelevati racchiusi fra alte rupi, come il famosissimo Orrido di Bellano, è un incantevole spettacolo naturale visitabile mediante passerelle sospese. Non lontano si può ammirare la rinascimentale Villa Monastero di Varenna più volte utilizzata come set da cinema e televisione insieme a Menaggio, antico e affascinante borgo di origine medioevale. Sicuramente vale la pena di fare un giro in battello da una costa all'altra del lago, lo scenario che si apre dal lago è unico al mondo.


Le città lungo il Po lombardo



Le aree lavorate dall'uomo nelle campagne pianeggianti dal lodigiano al cremonese e nelle coltivazioni collinari dell'Oltrepò pavese, sono percorse trasversalmente da numerosi corsi d'acqua che danno vita alle bellezze dei grandi parchi tutelati del Ticino, dell' Adda, del Serio, dell'Oglio, del Mincio: oasi naturalistiche che sono state ben preservate dagli effetti della grande industrializzazione. Seguendo il corso del fiume, s'incontra Pavia, l'antica capitale longobarda, con il suo caratteristico Ponte Coperto e le sue splendide chiese romaniche. A 8 chilometri troviamo la Certosa di Pavia, magnifico complesso di edifici e giardini, comprendente il monastero, la chiesa e i chiostri, dei frati certosini.

Quindi troviamo Lodi, comune di origini molto antiche, con Piazza della Vittoria, il cuore della città medioevale, Piazza Maggiore, di epoca comunale dove si affaccia il Duomo, una delle più grandi strutture in stile romanico-gotico di tutta la Lombardia. E' qui che si può ammirare anche il Tempio Civico dell'Incoronata, uno dei monumenti rinascimentali più importanti della Lombardia. Seguendo ancora il Po troviamo Cremona, una delle più belle città della pianura padana, dominata dalla mole del famoso Torrazzo e dalla Piazza del Comune.

Più ad est si incontra la vicina "Città ideale" del rinascimento: Sabbioneta. Non molto distante c'è, infine, Mantova: celebre per i Palazzi dei Bonacolsi, antichi edifici merlati, o per il Palazzo Ducale e il Palazzo del Te.


La Valtellina



La Valtellina è costituita dalle alte quote delle Alpi Lepontine, Retiche e Orobiche e dalle aree protette, come il Parco dello Stelvio e delle Orobie. Il Museo di Arte e Storia Valtellinese si trova nel centro cittadino di Sondrio nello storico Palazzo Sassi de' Lavizzari. Castel Masegra, sempre a Sondrio, all'imbocco della Valmalenco. A Piuro il Palazzo Vertemate Franchi, il Museo dell'Homo Salvadego a Sacco nel comune di Cosio Valtellino. La Valtellina è famosa anche per le sue acque termali, che ricoprono un ruolo importante del patrimonio naturale locale. In particolare Bormio è il centro termale più importante della regione, che comprende anche le Terme di Valmasino.


Varese e il suo territorio



A nord, Varese è immersa nel verde delle Prealpi, mentre a sud protende verso la grande pianura padana. La qualità dell'ambiente è resa unica dal costante alternarsi dei suoi giardini e dei suoi numerosi laghi. Se ne contano almeno una decina a ridosso delle Prealpi, a partire dalla bella costa orientale del lago Maggiore, fino al lago di Varese, al lago Ceresio e ai laghi minori. Altrettanto importante è la rete dei fiumi che attraversa il territorio, tra i quali il Ticino, l'Olona, l'Arno, la Margorabbia, Tresa. La provincia di Varese è ricca di veri e propri gioielli architettonici, stupende ville e palazzi. Particolarmente affascinanti sono Villa Menofoglio Litta Panza, che ospita il Museo d'Arte Contemporanea, e la vicina Villa Ponti, opera architettonica dell'Ottocento immersa in un grande parco che domina la città. Risale al Seicento, invece, Villa Recalcati, un vero e proprio monumento architettonico che sorge in mezzo ad un grande giardino. Preziosità architettonica settecentesca è Palazzo Estense, che Stendhal definì la "Versailles di Milano" per i giochi scenici dei suoi giardini all'italiana, comunicanti con quelli di Villa Mirabello, sede dei musei civici. Da non perdere è però il maestoso monumento divenuto simbolo di Varese: il complesso del Sacro Monte, reso caratteristico dalle quattordici cappelle e dal Santuario di Santa Maria del Monte che, insieme, mostrano i quindici misteri del rosario lungo i due chilometri della Via Sacra. Anche uno dei gioielli architettonici più conclamati del lago maggiore sorge sul territorio provinciale di Varese: il convento medioevale di Santa Caterina del Sasso costruito nella roccia a strapiombo sull'acqua.



Photocredits:
USACE Europe District


Informazioni tratte da Wikipedia e Portale del Turismo della Regione Lombardia.


Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I post più letti