• Iscriviti via Feed RSS
  • Pagina Facebook di Bambini e Vacanze
  • Bambini e Vacanze su Twitter
  • Bambini e Vacanze su Google Plus
  • Bambini e Vacanze su Pinterest
  • Bambini e Vacanze YouTube

Il Lupo e l'Agnello: Favola da Leggere, Ascoltare e Scaricare

Il Lupo e l'Agnello: Favola da Leggere, Ascoltare e Scaricare

Saggia e senza tempo, ecco la Favola de Il Lupo e l'Agnello da leggere, ascoltare e scaricare.

Le favole di Fedro sono una metafora delle vicende umane e hanno lo scopo di darci dei consigli. In questa favola, in particolare, il lupo è un po' un moderno bulletto attaccabrighe. Il consiglio di Fedro? Meglio starne alla larga.

Nella versione sonora de Il Lupo e l’Agnello, di Bambini e Vacanze, i personaggi sono interpretati con voci diverse da Brucalara. Anche se la favola mantiene la struttura della trama originale, il finale con la morale e le caratteristiche dei personaggi, il testo in italiano, tradotto dall’originale latino, propone una rivisitazione della storia.

Puoi ascoltare la favola de Il Lupo e l'Agnello cliccando sul tasto "Play" qui sotto e leggere il testo della storia scorrendo la pagina. Infine, puoi scaricare la favola audio in MP3 per ascoltarla quando più ti piace cliccando sul tasto "Download" qui sotto o iscrivendoti gratuitamente al Podcast di Favole Sonore su iTunes.

Non perdere le altre favole sonore: la romantica Biancaneve e i Sette Nani e l'avventurosa Cappuccetto Rosso.





IL LUPO E L'AGNELLO: TESTO

In un giorno caldo caldo d’estate, un Lupo camminava in giro per il bosco alla ricerca di un po’ d’acqua da bere per rinfrescarsi. Anche un piccolo Agnello, tutto sudato sotto la sua lana morbida, aveva tanta sete e vagava in cerca di un po’ d’acqua. Finalmente, sia il Lupo che l’Agnello, videro tra i tronchi degli alberi un ruscello d’acqua fresca e limpida che scorreva tranquilla tranquilla, e corsero a bere proprio nello stesso momento.

Il Lupo si mise a bere proprio dove l’acqua sgorgava dalla roccia, per averla bella fresca e frizzante. L’agnello, invece, si mise a bere, calmo calmo, più in basso, per lasciar spazio anche per altri animali che sarebbero venuti.

Quando il Lupo vide l’Agnello, allora sì che gli venne l’acquolina in bocca. “Mhmm” pensò tra sé “Quanto ci starebbe bene con quest’acqua fresca anche un bello spuntino al sapore di agnellino!” E neanche aveva finito di pensarlo che, mostrando i denti aguzzi e gonfiando il pelo per sembrare ancor più grosso, ringhiò all’Agnello: “Ehi! Mi stai sporcando tutta l’acqua e non riesco a bere per la puzza!”

E l’Agnello, che era bianco e puro nel pelo e nel cuore, iniziò a tremare dalla paura, e appena balbettando gli rispose: “Ma la sto solo bevendo signor Lupo, non sto mica facendo il bagnetto!” Il Lupo, che non voleva sentire la verità dalle sue orecchie grandi e pelose, mentre la pancia già gli gorgogliava dalla fame, aggiunse irritato: “E’ inutile che fai il finto tonto! Pensi che non sappia che sei mesi fa hai parlato male di me?!”

A quel punto l’Agnellino, che s’era fatto piccolo piccolo per la paura, rispose con un filo di voce: "Ma signor Lupo, veramente... sei mesi fa non ero ancora nato.” “Per Ercole!!” gridò il Lupo montando su tutte le furie: “Quest’arrogante mi piglia per i fondelli! Se non sei stato tu, sarà stato quell’attaccabrighe di tuo padre!” E con un gran balzo saltò addosso all’Agnellino e se lo pappò in un sol boccone.

Morale della favola: Chi è cattivo e prepotente, trova sempre mille scuse per far male all’innocente.


Copyright: Il Lupo e l'Agnello: Favola da Leggere, Ascoltare e Scaricare di Bambini e Vacanze
Photocredit: Hobbit_71


Commenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

I post più letti